Valutazione delle capacità di gestione del rischio

Descrizione dello strumento

Questo strumento viene utilizzato per guidare la revisione e/o l'autovalutazione delle capacità di gestione del rischio. Originariamente sviluppato ai fini della revisione tra pari dei paesi nell'ambito del meccanismo unionale di protezione civile e adattato a diverse scale, come quelle regionali e locali, lo strumento può assistere le autorità nel valutare la loro posizione con l'adattamento e la riduzione del rischio di disastri e identificazione importanti lacune o opportunità di miglioramento. Lo strumento affronta tutti i pericoli e i rischi legati al clima o a prodotti di esso ed è utile per valutare i progressi compiuti nella governance, nella pianificazione e nel coping del rischio capacità e ripresa dagli shock legati al clima. Lo strumento è destinato alle autorità locali e nazionali, ai gruppi di azione, alle organizzazioni della società civile o ad altri gruppi organizzati che contribuiscono all'adattamento climatico e alle strategie e ai piani di riduzione del rischio di catastrofi.  

 

Complessità

Vuoi sapere quali strumenti sono complementari? Clicca qui.

Spiegazione della complessità

L'applicazione dello strumento richiede una conoscenza approfondita degli strumenti urbanistici, delle priorità politiche e delle capacità.

Vantaggi dell'utilizzo dello strumento

All'interno del contesto del nodo cittadino, questo strumento può essere applicato e utilizzato come parte della valutazione inclusiva collaborativa di inizialmente condizioni o progressi compiuti nell'adattamento in un contesto urbano. Lo strumento stimola l'apprendimento condiviso e la condivisione delle conoscenze, la costruzione della consapevolezza e ampi dialoghi/consultazioni.

Esperienze City Hub

In Milano, questo quadro è stato applicato per indagare i processi locali intersettoriali di identificazione, analisi e valutazione del rischio dei rischi più rilevanti legati al clima che insistono sul territorio comunale, nonché per identificare se e come questo processo è integrato nei disastri esistenti strategie e piani di riduzione del rischio e di adattamento al clima.
  • I risultati in italiano per Milano possono essere scaricati qui.
  • I risultati in inglese per Milano possono essere scaricati qui.
Lo strumento è attualmente utilizzato per lavorare su una revisione del rischio di incendi boschivi Grecia.
Inoltre, lo strumento è stato testato nel contesto di 10 città italiane. Disponibile la sua applicazione nelle 6 principali città italiane qui.

Fasi tripla A

Lo strumento può essere utilizzato nel modo seguente Fasi tripla A:

  • Fase di analisi:
    valutazione delle capacità di adattamento e riduzione del rischio di catastrofi (DRR).
  • Fase dell'ambizione: 
    – revisione collettiva dei progressi compiuti e monitoraggio dei risultati ottenuti in materia di adattamento climatico e gestione del rischio di catastrofi.
  • Fase di azione:
    – identificazione delle lacune e delle opportunità di miglioramento delle strategie e dei piani di adattamento climatico e di riduzione del rischio di catastrofi.

 

Guida

Non ancora disponibile

Contatti

Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC), divisione Valutazione Rischi e Strategie di Adattamento

Veronica Casartelli, veronica.casartelli@cmcc.it

 

Maggiori informazioni a

[1] Mysiak, J., Casartelli, V., Torresan, S. (2021). Meccanismo unionale di protezione civile – Programma di peer review per la gestione del rischio di catastrofi: quadro di valutazione

Vedi anche Programma di revisione tra pari dell’UCPM

Complementarità

Lo strumento è complementare a tutti gli altri REACHOUT strumenti e può essere applicato insieme a qualsiasi di essi.

La storia del clima di Gdynia

Breve riassunto: una storia su Jan e Maria durante precipitazioni estreme.

Tema: Inondazioni

Utente finale: Cittadini

Link alla storia: in costruzione