Modulo crowdsource per la mappatura dei rischi climatici

Figura 6: Modulo Crowdsource a Cork, compilato dagli studenti di Geografia dell'UCC.

Descrizione dello strumento

Il modulo Crowdsource visualizza i dati climatici generati pubblicamente in una mappa digitale. Trovare dati spaziali pronti all’uso sui rischi climatici e sui luoghi vulnerabili può essere una sfida. Il crowdsourcing locale offre l’opportunità di raccogliere queste informazioni attraverso metodi come la mappatura della comunità. Ai cittadini o a specifici gruppi di utenti viene chiesto di mappare le informazioni sul clima tramite un questionario. Il set di dati risultante può essere utilizzato per convalidare i dati tecnici o aiutare a stabilire le priorità delle azioni. Oltre a raccogliere dati, il modulo crowdsource coinvolge i cittadini e avvia la discussione, contribuendo a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’adattamento climatico.

Complessità

Vuoi sapere quali strumenti sono complementari? Clicca qui.

Spiegazione della complessità

Sono disponibili licenze software sia gratuite che commerciali per gli strumenti che supportano il crowdsourcing. Se una città non ha software disponibile, una licenza potrebbe essere costosa.
Un esempio di uno strumento commerciale che può essere utilizzato è ArcGIS in linea.
Anche uno strumento basato su componenti open source è una possibilità, ma richiede competenze di programmazione.

Vantaggi dell'utilizzo dello strumento

Lo strumento Crowdsource è particolarmente utile per i rappresentanti delle città che desiderano pianificare azioni di adattamento nei centri urbani in crescita in quanto consente di:
• Identificare le aree vulnerabili a un rischio climatico di interesse per la città, ad esempio ondate di caldo, inondazioni.
• Convalidare le mappe di inondazioni/calore esistenti.
• Coinvolgere i cittadini, gli stakeholders e le organizzazioni locali dando loro un ruolo attivo.
• Fornire l'opportunità di utilizzare la conoscenza immateriale dei cittadini per integrare la conoscenza scientifica.

Esperienze City Hub

Lo strumento è stato utilizzato dagli studenti dell'Università di Cork. Un su misura questionario è stato progettato per raccogliere informazioni sul clima dagli studenti. In questa fase sono stati raccolti 49 input e il risultato attuale può essere visualizzato in a mappa digitale. La mappa mostra aree o oggetti potenzialmente vulnerabili accompagnati da immagini. Gli esempi includono pianure alluvionali, ponti bassi, scarichi d'acqua intasati e aree allagate.

 

Fasi tripla A

Lo strumento può essere utilizzato nel modo seguente Fasi tripla A:
  • Fase di analisi per individuare le aree vulnerabili della città
  • Fase di azione per convalidare/fondare i dati del modello o aiutare a stabilire le priorità delle azioni.

Guida

Non ancora disponibile

Contatti

Servizi di adattamento climatico (CAS)

Maggiori informazioni a

Il modulo Crowdsourcing per Cork è attualmente in fase di test da parte degli studenti di geografia dell'University College di Cork. L'esempio può essere trovato qui Vulnerabilità ai cambiamenti climatici di Cork (2022)

Link al Guida al gestore di Crowdsource da ArcGIS

Complementarità

Lo strumento di crowdsourcing potrebbe essere utilizzato per integrare e verificare i risultati di altri strumenti come la valutazione del rischio e della pericolosità delle inondazioni pluviali, lo strumento FloodAdapt nelle aree urbane (C3S) e lo strumento di valutazione termica. Inoltre, il modulo Crowdsourcing può essere integrato nelle storie sul clima per supportare la comunicazione.

La storia del clima di Gdynia

Breve riassunto: una storia su Jan e Maria durante precipitazioni estreme.

Tema: Inondazioni

Utente finale: Cittadini

Link alla storia: in costruzione